L’associazione

Under Construction

Associazione Culturale “Pietro Gori”

 

Liberi, plurali e indipendenti

 

L’Associazione culturale “Pietro Gori” è costituita da (e costituisce) un insieme di persone di varia formazione ed esperienza che evitando i problemi pretestuosi legati alla rappresentatività, intende raccogliere ed esprimere in maniera diretta e partecipata le molteplici e plurali voci, sia delle individualità e delle comunità anarchiche e libertarie di lingua italiana e non, sia di quanti intendono rivolgere le proprie attenzioni e sensibilità al problema della giustizia sociale e del buon vivere senza l’oppressiva e impositiva decisionalità di enti e corpi pubblici o privati, sempre più distaccati dalla popolazione (interpretata come “giacimento umano” da sfruttare o come serbatoio elettorale) la cui missione è costruire unicamente situazioni di realtà utili ai propri target.

L’Associazione Culturale “Pietro Gori” basa la sua azione sulla volontà di fornire un contributo all’elevazione del grado di civilizzazione della società attuale, fondato sul ripudio della violenza, in ogni su veste, sia pur ammantata di formalità “legale”, e sul superamento di ogni pregiudizio, tradizione o sistema politico, religioso ed economico, limitativi delle libertà personali e sociali, sia pur suffragati da usi, costumi e legislazioni ad hoc che li giustificano. La sua attività, di natura sociale, storica e formativa persegue la promozione e l’accrescimento dei saperi e delle sensibilità umane in riferimento alle problematiche derivanti dall’ingiustizia sociale, politica, economica e militare e agisce affinché la dignità e la libertà di qualsiasi essere vivente sia rispettata sempre, comunque e da chiunque.

L’Associazione culturale “Pietro Gori”, non si dichiara, perciò, neutrale dai punti di vista politico, economico e religioso. Tuttavia, pur intrattenendo relazioni con individualità, gruppi e associazioni interne ed estere di natura libertaria, in tutte le loro sfaccettature, metodologie e interpretazioni, si ritiene (e si mantiene) autonoma nei confronti di tali realtà.

L’Associazione culturale “Pietro Gori” intende promuovere la costituzione di un serbatoio di pensiero – orientato esclusivamente allo studio delle condizioni di possibilità di una scienza e di una pratica della “giustizia sociale” – che si occupi di trovare gli strumenti idonei a superare concretamente la situazione storico-sociale che vede dominati e dominanti, oppressi e oppressori, sfruttati e sfruttatori coesistere dentro un’unica “patria” ordita gerarchicamente e gestita con la forza delle armi e dei codici imposti dai più forti, mentre invece, come chiaramente affermato già più di un secolo fa da Pietro Gori, “le patrie sono due: quella degli sfruttati e quella degli sfruttatori”. E non possono sovrapporsi né coincidere, né mescolarsi.

L’Associazione culturale “Pietro Gori” non intende costituirsi, al momento, in alcuna forma specificatamente giuridica e si limita a cogliere dalla Costituzione della Repubblica italiana ciò che vi è dettato relativamente alla libertà di parola, di stampa e di associazione.

 

 

 

 

Ai sensi della Legge n. 62 – 07 Marzo 2001. Questo sito non è un “prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare”. Gli aggiornamenti sono effettuati senza scadenze predeterminate e hanno come oggetto le attività sia dell’Associazione Culturale “Pietro Gori” sia delle realtà sociali e culturali ad essa correlate.

I commenti sono chiusi